COS’E’ IL CALCARE?

Il calcare è composto da due sali minerali disciolti nell’acqua , quali Calcio “CA” e magnesio “Mg”, questi sali nell’acqua fredda rimangono in soluzione separati, ma quando l’acqua raggiunge i 36° di temperatura si uniscono è formano il calcare (“il sasso”) questa formazione è tanto più rapida e quantitativamente rilevante quanto  più alta è la temperatura aumenta e, dunque, maggiori i danni che può arrecare  a tubature ed elettrodomestici che sono in contatto continuo con acqua particolarmente  dura.
Da quanto detto emerge chiara la necessità di trattare quest’ultima con impianti specifici.
L’unico sistema in grado di prevenire la formazione del composto salino, mettendo così al riparo dai suoi effetti negativi tutti gli impianti di casa, è l’ADDOLCITORE.

PERCHE’  ADDOLCIRE L’ACQUA DELL’ACQUEDOTTO?

Negli acquedotti italiani scorre un’acqua con alta concentrazione dei Sali sopra menzionati, ciò non è imputabile alla negligenza  di chi  gestisce il servizio idrico ma dal fatto che le montagne ed il sottosuolo del nostro paese ne sono particolarmente ricche, questo da un lato rende l’acqua sì, ma anche molto pesante. Addolcire per una famiglia significa risparmio economico, perché si riduce il consumo di detersivi, energia elettrica e gas, si salvaguardano tutti gli elettrodomestici della casa.
Questo  risparmio per una famiglia media si quantifica  nell’ordine di  €400 l’anno.

DOVE VA INSTALLATO L’ADDOLCITORE?

L’impianto di addolcimento  va installato a monte dell’impianto idrico domestico, prima che l’acqua prenda le varie diramazioni, in modo che tutta l’acqua di casa sia trattata.
Per installare l’impianto  occorrono:
1.    Chiave di chiusura generale;
2.    Presa elettrica;
3.    Scarico.
L’impianto è composto da:
1.    Bombola contenente  Resine a scambio ionico;
2.    Tino per il sale;
3.    By pass;
4.    Prefiltro;

CHE COS’E’ KITT FILTRO CON ATTACCO RAPIDO?

Ultimamente si vedono in commercio sempre più caraffe filtranti, che servono ad affinare l’acqua, uno dei limiti  di queste caraffe è la disponibilità limitata di litri d’acqua.
Per risolvere questo inconveniente a tutte le famiglie che vogliono un’acqua che esca dal rubinetto depurata da sostanze in sospensioni e da cattivi odori, senza l’installare di sistemi di depurazione avanzata come la microfiltrazione e le osmosi, la nostra azienda commercializza propone il KITT FILTRO.

DOVE SI INSTALLA?

Il kitt si installa sotto il lavello della cucina, non ha bisogno del tecnico per l’installazione e anche la manutenzione può essere fatta  dal cliente in semplicità e sicurezza.
L’impianto è composto da:
1.    Rubinetto supplementare
2.    Testata
3.    Filtro.